Scroll to top

Cambiare gli infissi per un grande risparmio economico

Cambiare gli infissi è una decisione importante che può disorientare chiunque per la vasta offerta che oggi c’è sulle diverse soluzioni e materiali.

La scelta dei nuovi infissi ha conseguenze impattanti sul profilo estetico e funzionale della tua casa. Quindi, bisogna trovare la giusta sintesi tra design, sicurezza e efficienza energetica. E evitare di basare la scelta solo sulla soluzione più economica, perché il risparmio su infissi e serramenti comporta spesso una spesa più alta nel corso del tempo.

Infissi e finestre di ultima generazione e dalle elevate prestazioni termiche permettono di abbattere i costi tutto l’anno, in quanto riducono i consumi e aumentano l’efficienza energetica della casa.

Per questo, la maggiore spesa iniziale per gli infissi di qualità si ammortizzano nel breve e lungo periodo sui costi della tua casa.

Quindi, risparmiare con i nuovi infissi, sostituendo i serramenti vecchi e non più adeguati, è possibile solamente se scegli porte e finestre con buone performance in termini di:

  • isolamento termico;
  • resistenza all’usura.

E oggi hai anche la possibilità di usufruire delle agevolazioni statali dell’Ecobonus e del Superbonus, quindi non puoi permetterti di fare la scelta sbagliata.

Iniziamo l’articolo affrontando il tema del risparmio che deriva dall’acquisto di infissi di ultima generazione, per poi descrivere quali agevolazioni sono attive al momento e come fare per risparmiare immediatamente sull’acquisto.

Quanto si può risparmiare con  i nuovi infissi?

Per quantificare concretamente quanto si possa risparmiare nel tempo sostituendo gli infissi bisogna analizzare i due parametri principali:

1. I costi in bolletta

Una fonte di spesa sostanziosa sono le bollette di luce e gas che lievitano quando le temperature iniziano a salire o a scendere. E possono influire sensibilmente sul calcolo del risparmio energetico:

  • le condizioni climatiche in cui è situato lo stabile;
  • i materiali di costruzione;
  • la presenza di cappotti termici e altre strutture isolanti ecc.

E sono proprio i serramenti a rappresentare un elemento fondamentale per ottimizzare il livello del risparmio energetico e isolare la casa, tenendo fuori il caldo in estate e il freddo in inverno. Senza tralasciare il fatto che avere finestre più luminose ti consente un risparmio ulteriore, richiedendo una minor necessità di illuminazione artificiale.

Cambiare i vecchi infissi e serramenti con infissi di ottima qualità e di ultima generazione è un investimento che andrà ad ammortizzarsi da solo nel tempo, raggiungendo un efficace isolamento termico.

L’efficienza energetica e il risparmio in bolletta

Possiamo affermare che l’aspetto più noto e che ha un impatto davvero significativo sulla riduzione della spesa per famiglia è l’efficienza energetica.

  • La trasmittanza termica

Innanzitutto bisogna ricordare che la valutazione dell’efficienza energetica dell’infisso e dello stabile è indicata dal coefficiente di trasmittanza termica.

Porte e finestre energeticamente efficienti riducono la dispersione di calore e quindi hanno un basso coefficiente di trasmittanza.

Il livello di trasmittanza termica è, quindi, legato alla qualità dei serramenti. La trasmittanza termica infatti è la misura della quantità di calore disperso da un infisso per metro quadro.

Questo parametro è vincolante per valutare se un intervento di sostituzione degli infissi possa beneficiare dell’Ecobonus.

  • Il calcolo del risparmio energetico

Secondo le stime dell’Osservatorio sull’Energia del portale Facile.it, la spesa media per famiglia per le bollette energetiche ammonta a circa 1200€. Di questi, la sola spesa per il gas utilizzato per il riscaldamento nella stagione invernale supera i 750€.

Porte e infissi sono elementi fondamentali per il miglioramento dell’efficienza energetica della casa ed incidono fortemente sulla riduzione dei consumi. Sostituire le vecchie finestre con altre più nuove ed efficienti comporta una riduzione dei costi in bolletta che si aggira attorno al 20-30%. Possiamo quindi stimare approssimativamente che il risparmio economico dovuto all’installazione di nuovi infissi si attesti mediamente all’interno di un range medio che va dai 200 ai 400€ annui a famiglia.

Si tratta di calcoli assolutamente indicativi, dal momento che il calcolo del risparmio energetico ottenuto grazie agli infissi è piuttosto complicato, ma di sicuro c’è il fatto che alla lunga pagherai molto meno per la sostituzione dei tuoi serramenti rispetto ai costi derivanti dal mantenere i tuoi vecchi infissi non sufficientemente isolati.

infissi-di-design

Le alte performance di efficienza termica oggi sono raggiunte sia da infissi nuovi in PVC o in alluminio, che hanno un coefficiente di trasmittanza piuttosto simile, che dagli infissi in legno, i quali sono molto efficienti dal punto di vista del risparmio energetico, ma hanno bisogno di qualche intervento di manutenzione in più nel corso degli anni per mantenere l’efficienza stabile.

Per questo, se stai decidendo di sostituire i serramenti vecchi con porte e finestre nuove per ottenere bollette energetiche più leggere, devi considerare il materiale costruttivo dell’infisso perché potrebbe rispondere in modo differente sulla durata delle performance.

Le finestre in alluminio Ponzio sono resistenti e durature. E grazie alla tecnologia a taglio termico, riescono a garantire altissime performance di isolamento termico in qualsiasi stagione.

2. I costi per la manutenzione

Oltre ai costi in bolletta, non bisogna sottovalutare la capacità di resistere all’usura meccanica o chimica. Ad influenzare l’effettiva durata degli infissi sono fattori quali:

  • l’esposizione a ambienti aggressivi, come ad esempio quello costiero salmastro;
  • l’esposizione a sollecitazioni meccaniche continue (aree sismiche, vicinanza a aeroporti, ferrovie, metropolitane, ecc).

In questi casi anche la tenuta degli infissi negli anni potrebbe essere messa alla prova e vanno preferite porte e finestre trattate appositamente per resistere in tali condizioni.

Risparmio in termini di manutenzione

Dalla manutenzione dipende il risparmio energetico nel tempo. Che si tratti di infissi alluminio, PVC o legno, la manutenzione ordinaria è d’obbligo per scongiurare e ritardare il più possibile gli interventi di manutenzione straordinaria.

Una manutenzione ordinaria periodica si limita a operazioni molto semplici. Si tratta solo di avere attenzione alla pulizia del telaio e delle guarnizioni e, quando necessario, a oliare cerniere e ferramenta per preservarne il perfetto funzionamento. Svolgere queste operazioni una o due volte l’anno ti aiuterà a ridurre gli interventi di manutenzione straordinaria degli infissi.

Con l’esposizione continua all’ambiente esterno, intemperie e sollecitazioni riducono l’efficienza energetica dei nostri serramenti.

E se gli interventi di manutenzione ordinaria possono essere svolti in piena autonomia e senza costi, nella manutenzione straordinaria rientrano operazioni più complesse che di solito richiedono il lavoro di un professionista. Sono necessari soprattutto quando l’infisso non chiude più bene e la casa non è più isolata, oppure quando il rivestimento è rovinato e ha perso le sue qualità sia dal punto di vista funzionale che estetico.

Tra i materiali costruttivi di porte e finestre, il più resistente e durevole è l’alluminio. Un buon serramento in alluminio resiste anche fino a 60 anni e potresti non dover ricorrere mai a interventi di manutenzione straordinaria per tutto questo periodo. Ne consegue che gli infissi in alluminio (a taglio termico) mantengono le loro ottime performance di trasmittanza e efficienza energetica per un tempo molto lungo.

Inoltre, l’alluminio è un materiale altamente performante che permette di coniugare funzionalità, design, risparmio energetico e sicurezza.

Questi sono i motivi che giustificano un preventivo di spesa di solito più alto rispetto ad altri materiali.

E oggi hai una grande occasione che ti permette di avere un notevole risparmio anche nella fase di acquisto dei nuovi infissi.

La detrazione fiscale del 50% e gli altri sgravi con Ecobonus

All’inizio dell’articolo avevamo accennato a delle agevolazioni statali. Infatti, se hai in progetto di rinnovare gli infissi e i serramenti di casa e vuoi scegliere finestre e porte in alluminio altamente performanti, questo è il momento giusto.

Grazie all’Ecobonus, puoi sostituire i tuoi vecchi infissi e serramenti risparmiando il 50% della spesa direttamente in fattura. L’opportunità giusta per migliorare l’efficienza termica ed il comfort della tua abitazione con un grande risparmio sull’investimento iniziale.

L’Ecobonus è uno sgravio fiscale (per mezzo di detrazione Irpef o Ires) introdotto nel 2020 e confermato nel 2021 che produce una detrazione fiscale del 50% per gli interventi di riqualificazione energetica.

Tra gli interventi agevolabili rientra la sostituzione di vecchi infissi e serramenti con modelli di nuova generazione a risparmio energetico, a patto che la messa in posa sia fatta su strutture già esistenti e che le nuove porte e finestre riducano il coefficiente di trasmittanza termica.

Inoltre, insieme all’Ecobonus è attivo anche il Supebonus che prevede la detrazione fiscale del 110%.

Ecobonus e Superbonus sono due occasioni da cogliere per sostituire gli infissi e migliorare l’efficienza energetica, riducendo di molto anche la spesa iniziale da affrontare. Molte famiglie stanno quindi approfittando di questa opportunità per cambiare porte e finestre vecchie.

Per quanto riguarda l’Ecobonus, noi di Ponzio abbiamo adottato l’iniziativa sconto immediato in fattura del 50%. In pratica, il beneficiario dell’Ecobonus può decidere di cedere il credito. In questo modo il cliente paga al fornitore solo la parte di spesa non rientrante nell’agevolazione Ecobonus.

La cessione del credito ha due vantaggi principali:

  • permette di beneficiare immediatamente della detrazione, ottenendo una riduzione immediata sull’intero importo di acquisto dell’infisso senza dover attendere 10 anni per recuperare il 50% della spesa.
  • In secondo luogo, rappresenta una soluzione per quelle persone che non hanno capienza fiscale, ossia non possono recuperare i Bonus perché nell’anno precedente non hanno lavorato o perché l’imposta Irpef versata è inferiore alla somma da riprendere. In questo modo anche questa tipologia di contribuenti può usufruire delle agevolazioni ottenendo subito uno sconto.

Potrai quindi comprare le tue nuove finestre e pagarle la metà, cedendo il tuo credito Ecobonus al rivenditore e ottenere subito un importante risparmio sul prezzo di acquisto dei nuovi infissi, senza dover aspettare anni per avere il rimborso statale completo.

Ti basta rivolgerti direttamente all’AreaPonzio più vicina per sapere come ottenere lo sconto in fattura del 50%.

Perché scegliere i nuovi infissi in alluminio Ponzio

Gli infissi in alluminio Ponzio sono realizzati con tecnologie e lavorazioni innovative che li rendono resistenti agli agenti atmosferici e all’usura chimica e meccanica. Inoltre sono sicuri (con classe di sicurezza antieffrazione fino al livello 4) e permettono soluzioni di design praticamente illimitate.

I nostri infissi sono veri e propri elementi di arredo che danno alla tua casa esattamente il carattere che vuoi tu, senza però rinunciare all’efficienza energetica e alla protezione.

Infatti, l’alluminio ci permette infinite personalizzazioni degli infissi: gli oltre 548 colori e i 14 tipi di finiture possono accontentare le richieste di ogni cliente.

In più è possibile richiedere la Ponzio AB, una speciale vernice anti-batterica per gli infissi in alluminio: il principio attivo riduce la proliferazione batterica fino al 99.5% e permette di mantenere pulite le superfici riducendo al contempo il rischio di contaminazione.

Infine, hai la possibilità di aggiungere un altro grado di resistenza all’usura tramite trattamenti speciali: ossidazione anodica o verniciatura, consentono l’applicabilità anche in atmosfere aggressive quali quelle industriali e marine.

Un vantaggio in più nello scegliere gli infissi Ponzio?

La rete di serramentisti AreaPonzio, diffusa capillarmente in tutto lo stivale, dal nord al sud.

I serramentisti AreaPonzio non sono solo rivenditori, ma sono artigiani formati per mettere in posa le nostre porte e finestre, valorizzando al meglio tutte le loro qualità. Inoltre, saranno capaci di fornirti i migliori consigli per guidarti in una scelta su misura per la tua casa.

Scoprirai degli infissi con altissime performance in termini di isolamento, sicurezza e design.

Cerchi un serramentista AreaPonzio vicino a te? Trovalo nella pagina dedicata.

Related posts